lunedì 22 febbraio 2016

Narciso dei miei stivali!


Se qualcuno ti racconta un suo problema o dispiacere, presente o passato non importa, tuffatici subito a pesciolone e illustragli immediatamente il TUO caso pietoso.
Però, mi raccomando, pompa forte la descrizione della tua sorte avversa: falla diventare di portata e drammaticità almeno analoga a quella del tuo sventurato confidente, anzi, in verità sarebbe meglio innalzare il tuo grado di sventura al massimo grado della scala, visto che ti ci trovi...altro che quel tapino del tuo interlocutore!
Renditi a tutti i costi il prim'attore delle lamentazioni, soprattutto se non hai realmente di che lamentarti.
Parlando per tutto il tempo di te stesso, riduci ad uno straccio il tapino che si lamentava, dileggia le sue sventure: sii tu l'unico protagonista di qualsiasi discorso e considerazione.
Ruba la scena con determinazione e con ferocia, riduci al silenzio quel sempre-più-tapino del tuo "fu-interlocutore” .
Poi però, prima di abbandonare la scena, soffermati un attimo ad interrogarti sul silenzio dell'altra parte: potrebbe non essere acquiescenza, e neanche cedimento al tuo fascino oratorio, e neanche sottomissione al tuo genio melodrammatico: potrebbe essere sola una brutta, silenziosa e tutt'altro che lusinghiera verità, potresti aver suscitato una meritata commiserazione nei confronti della tua assurda cecità d'animo.
E ora, finito il tuo numero, ritrova subito la porta e vai, vai prima che una pedata energica e motivatissima ti lanci nell'ultima valle.



4 commenti:

  1. insopportabili individui, incapaci di ascolto, rubano la scena per fame sciocca di protagonismo.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...insopportabili, proprio insopportabili, dici bene, Carlo!

      Elimina
  2. Hai felicemente illustrato in ciccia, capelli e panni un Narciso. Sì perché narcisismo non significa solamente esibizione della propri bellezza e/o intelligenza, ma anche sottrazione del proscenio agli altri. Qui recito io e solo io, il primattore. Ecco il Narciso è un primattore, uno che senza dirlo apertamente snobba ogni argomento tu abbia trattato per escluderlo dal mondo e sostituirvi il suo n'import pas quelle, solo che è il SUO argomento, e pertanto IL SOLO degno di attenzione. Punto debole del Narciso: arrivato al silenzio circostante non pensa mai che esista chi possa commiserarlo, ma solo spazio trovano coloro che stanno lì beati a bocca aperta ad aspettare nuovo ossigeno da respirare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, Vincenzo, hai colto nel segno: il narcisismo prescinde dal culto dell'aspetto esteriore, si può esprimere in mille modi.

      Elimina

Commenti volgari, pretestuosi, completamente fuori tema, o dettati da malumori strettamente personali e/o fantasiosi e, di conseguenza, di nessun interesse né per me, né per gli altri, verranno elegantemente soppressi da me personalmente, con un semplice clic...