giovedì 26 gennaio 2017

l'antidoto al cannibalismo


 
...ha saputo dare una delle migliori risposte al cannibalismo di cui si parlava nell'altro post, 
la sua risposta la trovate 
QUI
ça va sans dire

6 commenti:

  1. Perfettamente d'accordo: io sono quello che sono e non mi cambio con loro.
    L'umorismo macabro è sempre esistito. Avrei capito e sottoscritto TUTTO, il dicibile e l'indicibile, sul conto del Sistema Italia, che si precipita a dissotterrare i morti, ma non fa niente perché i vivi non finiscano sottoterra anzitempo; che elargisce mafiosamente (i nostri governicchi) palate di soldoni alle cooperative rosse, di cui la minima parte va ai clandestini e non, mentre il grosso del malloppo resta in tasca agli amici ed agli amici degli amici, lasciando alla fame e a dormire nelle macchina -chi ce l'ha ancora- o sotto un ponte italiani caduti in disoccupazione; che lascia sfrattare famiglie italiane che non possono più pagare con vecchi e bambini e magari qualche handicappato; avrei aggiunto io tutto il mio livore e sputazzato insulti su tutta una moribonda classe di politicanti. Ma fare del sarcasmo sui morti, no, quello lo possono fare solamente i mascalzoni come questi che i proclamano giornalisti á la page, schifosi sciovinisti, jene con la differenza che una jena deve pur mangiare, e si adatta ai resti dei felidi più capaci, mentre questi aspettano i cadaveri per tirar fuori quello che loro chiamano umorismo e che invece, lo scandisco, è sciacallaggio.
    Diritto alla cronaca? Certo, ma non al tormento di una povera ragazza in crisi dopo 50 ore sottoterra con il fidanzato ormai morto sicuramente, ragazza assalita da quel barbaro di Bruno Vespa con domande e domande e domande che oltraggiavano il pudore. Lui fa lo share con le lacrime di una disgraziata e nessuno lo butta fuori a calci in culo.

    RispondiElimina
  2. Sottoscrivo in pieno per lo sciacallo di nome Vespa

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. E sì, @Carlo, ce ne fossero di antidoti come questo...

      Elimina
  4. Ecco si. Sembra avesse fatto anche il plastico di Rigopiano, Vespa, ma gli si è squagliato coi riflettori. E ora passerò da battutista fuori luogo anche io... pazienza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Battutista fuori luogo?
      Perché?
      Vespa ha avuto un infortunio?
      E' stato investito da una valanga?

      Elimina

Commenti volgari, pretestuosi, completamente fuori tema, o dettati da malumori strettamente personali e/o fantasiosi e, di conseguenza, di nessun interesse né per me, né per gli altri, verranno elegantemente decapitati da me personalmente.