venerdì 2 giugno 2017

racconti, quisquilie e pinzellacchere

Mi è accaduto più volte di scrivere storie raccontatemi da altri, a voce o per iscritto.
Ho sempre chiesto il permesso, sia di scriverle, sia di rielaborarle, anche se (in parte ma necessariamente) secondo il mio "sentimento di ascoltatrice".
Quando sono tornata dal Portogallo, ho scritto le mie impressioni su Lisbona e mi sono ricordata di un racconto di qualche anno fa, regalatomi per mail da un amico, anche lui di ritorno da quel Paese.
Sono andata a ripescarlo nel mio vecchio blog e mi è parso "emotivamente intatto", tanto che ho deciso di riproporlo nel prossimo post.
Nel frattempo, godetevi questo lungo fine settimana.




Nessun commento:

Posta un commento

Commenti volgari, pretestuosi, completamente fuori tema, o dettati da malumori strettamente personali e/o fantasiosi e, di conseguenza, di nessun interesse né per me, né per gli altri, verranno elegantemente decapitati da me personalmente.