mercoledì 19 luglio 2017

l'amore gli diede la penna



In quale arrondissement mi porterai oggi, grande amore mio,
mia guida e compagna d'anima?
forse a Parigi abiteremo insieme
spicchi di mondo saremo, tra caleidoscopi di umanità.
Ce ne andremo visitando lavanderie, negozi di scarpe
e mercati rionali
comprando scarpette rosse e frutti di ogni colore.
Voglio camminare con te abitando il mondo
prendendo in giro gli stolti che non capiscono
illuminati soltanto dalle persone belle
che benediranno il nostro cammino e ci seguiranno con lo sguardo
fino al loro ultimo, sorridente angolo di visuale.
(anonimo, poeta per amore)

9 commenti:

  1. Parigi è terribilmente adatta alle fughe d'amore. Ne ero convinta già a cinque anni, quando millantavo un fidanzato francese.
    😊
    Ma é tua?

    RispondiElimina
  2. Eh sì! Quando uno trasuda amore ne fa di tutti i colori: comprare scarpette rosse a Parigi o pomodori maturi a Poggibonzi. Va bene tutto...tutto profuma di buono...tutto rifaresti due secondi dopo...

    RispondiElimina
  3. Parigi è terribilmente adatta a qualsiasi sogno ne ero convinto per il periodo in cui vi abitai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah...ecco da dove viene la parte francese del tuo blog!

      Elimina
  4. nelle città dell'amore viene voglia di fare mirabili cose fatte di niente :)
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mirabile nulla, pieno di senso nell'apparente non senso...
      :-))

      Elimina

Da amministratrice unica del mio blog mi riservo di decidere il destino dei commenti "inopportuni", offensivi e/o minacciosi. Sempre.