mercoledì 2 settembre 2020

È tempo


È tempo.
Mi dispiace, ma non ho più voglia di scrivere sul blog: la sento un'esperienza conclusa e, forse, anche ormai inadatta a me, ai tempi, ecc.
È tempo di altre strade, di nuove esperienze e di nuove scritture.
Da sempre nutro un'avversione profonda verso le cristallizzazione mentali, quelle di chi si ripete negando il cambiamento e, per opporvisi, non sa fare altro che parlare della propria personale, immutabile, divina direi, giustezza.
Tutti cambiamo, per mille e solidissime ragioni, e quelli con lo sguardo perennemente rivolto al passato e alle recriminazioni personali sono irrecuperabili alla vita, incapaci di sfidare il cambiamento: la loro incapacità di coglierne i segni e di leggerli  rappresenta una sconfitta esistenziale a tutto campo (ed è una sconfitta ben diversa dall'adattamento acritico e dal perdersi nell'imprecisione confusa dell' esserci).
Ecco, io non voglio trasformarmi in nulla di simile.

Però, nel frattempo, ancora
buona estate, 
S.

16 commenti:

  1. Grazie a chi passa e a chi scrive,
    buona vita a tutti

    RispondiElimina
  2. Ciao Sabina, permettimi di dirti che mi dispiace non poterti leggerti più. Sarei ipocrita se mi limitassi agli auguri di buona buona vita. Mi dispiace, sì, ti ho scoperta troppo tardi e devo accontantertarmi di quel poco che ho letto su questo blog. Poco come materia, non come sostanza. Grazie di esserci stata, te lo dico con affetto, stima e simpatia.
    Spero di potermi imbattere nella lettura delle tue nuove scritture. Certo, l'appendice sulla moderazione ai commenti mi dice che non comunicherai qui le tue nuove esperienze ma non si sa mai, magari sarò fortunata e riuscirò a leggerti altrove; un bel libro magari. Io ci credo alla magia! :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Carla,
      dispiace anche a me, non credere che non mi dispiaccia, ma dopo così tanti anni di blog sono arrivata alla conclusione che quando, anche lontanamente, uno ha il timore di sfiorare il pericolo della ripetizione (di qualunque genere essa sia) deve mettersi almeno un po' in pausa.
      L'attenzione critica, soprattutto verso sé stessi, è, a parer mio, una doverosa ed irrinunciabile necessità, sempre. Ne ho visto di ubriache e di ubriache perse dietro il mito di sé, per lo più auto-alimentato: questi/e sono/rappresentano il primo stadio dell'oscena deriva dei cosiddetti "leoni da tastiera". Ne ho visti, ne ho viste...magari non erano soggetti colpiti dalla malattia in forma estrema, non erano cioè "esplosivi" come il personaggio reso da Crozza, ma potevano/possono, studiando ed impegnandosi, diventare così: teppisti della comunicazione in scrittura...ecco, forse uno dei motivi del mio allontanamento, oltre al timore della ripetizione, è anche la volontà di tenermi lontano da certa oscena fauna.
      Se dovessi riprendere a scrivere un blog, se lo facessi, sceglierei modalità e tematiche diverse, forse più selettive, abbandonando definitivamente tutto quanto c'è e c'è stato di più strettamente personale nei miei post.
      Comunque ti ringrazio per quanto esprimi nei miei confronti, te ne sono davvero grata, e ti mando un abbraccio,
      S.

      p.s.: per quanto riguarda eventuali altre esperienze di scrittura, certo non le pubblicizzerei mai qui, come tu hai ben immaginato, ma potrei sempre condividerle, trovando i giusti canali di comunicazione, lontani da qui, ovviamente!
      Infine, quanto agli squali: diamo tempo al tempo e li vedremo divorarsi tra loro...

      Elimina
  3. auguri di cose nuove e belle a te.
    massimolegnani

    RispondiElimina
  4. Prova di moderazione.

    RispondiElimina
  5. Dopo la prova di moderazione anti-squali, fatta perchè tempo fa mi è capitato di pubblicare qualche commento e di vederlo subito online, eccomi.
    Ciao Sabina, mi chiamo Antonella, ho 53 anni e vivo in Abruzzo dove ho sposato un autoctono mentre io sono di origine garganica. Carla, con cui mi firmo, è il nome di mia sorella, il primo che mi è venuto in mente per siglare i commenti.
    Se ti fa piacere conservare questo canale di comunicazione privato mi farà davvero piacere.
    Niente Facebook o altri social, solo i miei recapiti personali.
    Scusa la sintesi ma tenevo a dimostrarti la mia stima e fiducia.
    Piacere di averti conosciuta, un abbraccio,
    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  6. Tranquilla, cara Carla: la rielaborazione del tuo commento "depurato" dei tuoi dati e recapiti personali è opera esclusivamente mia, motivata dalla premura di sottrarre notizie personali alla lettura di gente senza scrupoli e priva di quella parte basilare dell'educazione e della sensibilità che si incarna per me perfettamente nella parola "rispetto". Sai, purtroppo, non faccio riferimento ad ipotesi di fantasia basate magari su mie personali ossessioni, ma a fatti orrendi accaduti a me e, di riflesso, ad alcuni miei contatti di blog.
    Ti contatterò, stanne certa: ho conservato con cura i tuoi recapiti.
    😉
    Un saluto affettuoso,
    S.

    RispondiElimina
  7. Gazie Sabina, sarei onorata di un tuo contatto.
    I motivi della tua decisione sono chiarissimi e importanti. Non posso che leggerli con rispetto e anche ammirazione, senza aggiungere riflessioni personali. Ti saluto con un pensiero di un amico che una volta disse: "Ho nostalgia di quel che non ho mai conosciuto". Ecco, ti saluto così, con un pizzico di nostalgia per le mie letture mancate sui tuoi blog.
    Ad un risentirci felice, allora.
    Un sorriso.

    RispondiElimina
  8. E io ti sono grata per le tue parole e felice d'aver prevenuto attacchi verso di te: ho fatto in tempo, giusto in tempo...
    È buffo però: riuscire ad attribuirsi sempre esattamente tutto il peggio che c'è, andando ogni volta a pescare proprio la parola/frase da cui teoricamente non ci si dovrebbe sentire affatto toccati...che meccanismo sublime e perverso!
    Ti racconterò...

    RispondiElimina
  9. fammi capire... mi ridai accesso, solo per farmi leggere che non scriverai più? cos'è questa, crudeltà? :-D

    RispondiElimina

La moderazione è finalizzata esclusivamente ad oscurare/escludere chi si è reso protagonista di interventi offensivi e molesti e/o di tentati atti di pirateria informatica. Per l'esattezza: mi riferisco a persone ben identificate...che quando leggono sanno di chi parlo...oh, se lo sanno!